L’immaginazione come strumento professionale