Da Goffman a Stanislavskij

“Ai fini del risultato comunicativo che vuole ottenere, non è tanto importante come la persona ‘si sente’, quanto piuttosto come è capace di ‘rappresentarsi’ nella relazione gli altri”

(Rodolfo Sabbadini, in “Da Goffman a Stanislavskij: tecniche relazionali orientate dall’obiettivo” video 2 – 20/21)

 

Se avete trovato il video interessante, iscrivetevi al canale youtube della Scuola di Counselling Drammaturgico
Il prossimo appuntamento è per venerdì 9 Ottobre con il video:
” Neuroni specchio e meccanismo mirror: quello che il teatro sapeva da sempre”